Maze Runner- Il Labirinto Ricorda. Sopravvivi. Corri. Di Francesca Lolli

Maze Runner – Il labirinto è un film di fantascienza del 2014 diretto da Wes Ball. È ambientato in un futuro distopico, adattamento cinematografico del romanzo Il labirinto, libro di James Dashner.

mazerunner-999x624

maze runner libro img_

In questo film, primo di una trilogia ormai famosa, il protagonista, Thomas, si ritrova in un luogo verdeggiante (Radura) accerchiato da un labirinto. In questo luogo ci sono altri ragazzi come lui, ma nessuno ricorda niente del proprio passato.

Questi ragazzi spiegano a Thomas cosa succede lì dentro, cosa fanno, quali sono le loro regole. Sono divisi in gruppi e ogni gruppo provvede a qualcosa per la comunità.

I Velocisti, di cui entrerà a far parte Thomas, percorrono il labirinto in cerca di un’uscita, ma non possono starci a lungo perché poi le porte si chiudono e diventano prede dei Dolenti. Per ripercorrerlo dovranno aspettare la mattina successiva, quando il labirinto potrebbe essere cambiato.

Ben presto due cose sconvolgeranno la regolarità della vita di questi ragazzi: l’arrivo di una ragazza e le porte del labirinto che non si chiudono lasciando che dei mostri, chiamati Dolenti, aggrediscano i ragazzi.

Thomas e i suoi amici sono costretti a trovare un’uscita nel labirinto, scoprendo che il perché di tutti quegli avvenimenti era un test di WCKD (CATTIVO in italiano, acronimo che sta per Catastrofe Attiva Totalmente Test Indicizzati Violenza Ospiti), un gruppo di scienziati che cerca una cura ad un virus chiamato Eruzione.

Questo è uno di quei film che ti lasciano col fiato sospeso fino alla fine e che non puoi smettere di guardare.

Maze Runner – Il Labirinto si inserisce nella categoria di film adatti per i teenager, spinto verso una fantascienza che analizza problematiche attuali catapultandole in un probabile futuro distopico.

I ragazzi ragionano da adulti, e infatti vogliono essere trattati da tali. Ed è così che questo film finisce per incuriosire anche un pubblico più ampio, rompendo le barriere tra adulti e ragazzi.

Buona visione!

Francesca Lolli

P:S: Ricorda. Sopravvivi. Corri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...